Formaggio, supermonitor e icosaedri (NeuroSparks #2)

Formaggio, supermonitor e icosaedri (NeuroSparks #2)



In questo articolo parliamo di:

, , ,
Ci avete scritto in tanti e, apparentemente, avete amato il "Kintsugi consiglia" di Dicembre. E così rieccoci qui, a mo' di nuova rubrica fissa mensile. Siete alla ricerca di consigli di prodotti, libri, per la produttività, il benessere e l'apprendimento? O magari, considerando il periodo, volete regalarvi qualcosa con cui ripartire? Allora siete nel posto giusto! Ma cominciamo subito:

 

Il libro: "Chi ha spostato il mio formaggio?", di Spencer Johnson

"Chi ha spostato il mio formaggio?" di Spencer Johnson è una lettura che, a mio avviso, può catturare il lettore proprio per la sua capacità di coniugare un messaggio profondo e universale con una semplicità disarmante. Questo libro infatti, attraverso le vicende dei suoi personaggi - due topolini e due umanoidi nel labirinto della vita - ci invita a riflettere sulle nostre reazioni al cambiamento, con uno stile diretto e coinvolgente e conclusioni assolutamente non banali. È un "compagno" perfetto per far proprio il sempre prezioso principio secondo cui un cambiamento può essere un'importante opportunità da cogliere, anche quando ci spaventa o ci spiazza; il che lo rende, a mio avviso, particolarmente adatto per chiunque si trovi ad attraversare un periodo di transizione o incertezza.
Un libro del genere inoltre presenta un esempio eccellente di come una storia semplice possa risuonare in modo potente, al punto da renderlo anche una lettura-consiglio ideale per fare avvicinare i propri figli a temi del genere. Se cerchi una guida leggera ma significativa sul navigare i cambiamenti della vita insomma, questo libro potrebbe essere il tuo prossimo "grande alleato".

 

- 

Il "tool" per la produttività: Monitor portatile ARZOPA 15.6 pollici

Questo prodotto, sebbene possa sembrare per una nicchia ristretta, a mio avviso può rivelarsi una "gemma nascosta" di grandissimo valore per tutti coloro che sono alla ricerca di qualcosa del genere. Parliamo di un monitor portatile caratterizzato da una leggerezza notevole e qualità eccellente, il cui vantaggio principale è la non necessità di una fonte di alimentazione esterna. Per professionisti come me, che spesso lavorano fuori ufficio in caffè o spazi di coworking, la possibilità di utilizzare un secondo monitor in qualsiasi luogo è fondamentale. La combinazione di alta qualità, leggerezza e prezzo accessibile ha reso questo prodotto una scoperta sorprendente, tutt'oggi non manca mai nella mia borsa di lavoro e lo considero un vero tesoro per la mia produttività personale.
Fate attenzione tuttavia, se lavorate con monitor multipli, a non trasformare le vostre sessioni di lavoro in veri e propri "inferni di multitasking". Quando infatti siamo dotati della possibilità di espandere la porzione visibile dei nostri dispositivi è facile cadere nella "trappola" di tenere sott'occhio più notifiche, video YouTube e "ingozzarsi" così di tutte le altre mille distrazioni del caso. Cercate invece, piuttosto, di utilizzare strumenti del genere con il giusto discernimento, e sfruttate le possibilità offerte dai monitor multipli solo quando ciò è effettivamente richiesto dalla complessità delle vostre attività. Quando invece dovete dedicarvi a un lavoro particolarmente focalizzato e dedicato, ricordatevi di "ripulire" il vostro campo visivo il più possibile, in modo da evitare che il "rumore" digitale vi distragga dal vostro obiettivo principale. Il che potrebbe voler comportare: monitor singolo, finestra singola in full screen, e nessuna "tab" aggiuntiva aperta.

 

Lo "strumento insolito" per il decision making: Dado a 20 facce

Ne abbiamo già parlato nell'articolo "Non sai cosa fare? Lancia un dado!" : per quanto l'idea possa suonare bizzarra, potete rendere questo strumento il migliore strumento per i vostri processi di decision making. Personalmente infatti, benché non sia un giocatore di ruolo, sono dell'idea che portare con sé un dado a 20 facce possa essere un promemoria tangibile dell'importanza del lasciare spazio al caso nella propria vita quotidiana. Inoltre, sarà per la sua simmetria e per la sua regolarità (l'icosaedro è uno dei cinque solidi platonici), ma trovo che gli oggetti dotati di tale forma geometrica siano dotati di una straordinaria, "semplice" bellezza.
Quindi? Quando dobbiamo prendere una decisione semplicemente "estraiamo" il nostro dado dalla tasca, lo ammiriamo per la sua bellezza, lo lanciamo e prendiamo una decisione in base al numero che esce? Non esattamente. Innanzitutto, partiamo dal presupposto secondo cui un metodo del genere può essere efficace solo in situazioni in cui le criticità non sono evidenti e l'insieme di informazioni utili non è completamente definito. Insomma, se la situazione è del tipo "per quanto continui a ragionarci su o a raccogliere informazioni, non vado da nessuna parte", il metodo del "lancio e vedo cosa il dado mi suggerisce" può risultare valido. Così facendo non solo potremo concederci di intraprendere strade che normalmente non avremmo mai neanche considerato, ma potremo beneficiare di "sorprendenti" lampi di illuminazione provenienti dal comprendere cosa speriamo che esca, mentre l'oggetto rotola. Più che uno strumento di decision making effettivo infatti, potremmo utilizzarlo come "squarcio di verità" sulle nostre attitudini e preferenze. Per ulteriori approfondimenti sul tema poi, vi consiglio nuovamente l'articolo citato poco sopra 
Ci vediamo alla prossima!
(ricordiamo che, nonostante alcuni di questi link potrebbero essere affiliati Amazon, il che vuol dire che potremmo guadagnare una commissione per acquisti effettuati tramite gli stessi, nessuno ci ha pagato o chiesto esplicitamente di raccomandare questi prodotti. Le nostre raccomandazioni sono quindi genuine, sentite, prive di conflitto di interessi e ognuna di esse deriva da un reale tentativo di scoprire e proporre le cose più belle e interessanti sul web)

Altro da "🎖️ Selezionati dal team 🎖️"

Connettiti, contattami, scambiamoci idee!

Profile Picture

Danilo Lapegna

CEO e Founder del "Kintsugi Project"

Prima volta qui? Benvenuto/a nel Kintsugi Project!"

Tantissimi contenuti gratuiti settimanali a tema benessere, formazione, filosofia, creatività, eccellenza.
+50.000 libri venduti, tra cui il best seller Amazon di psicologia di Dicembre 2023
Citati su Il Fatto Quotidiano come esempio virtuoso di self publishing

Scopri di più
  • Neurohacking

    Prezzo di listino €19,99
    Prezzo di listino Prezzo di vendita €19,99
    NeurohackingNeurohacking
    💎 Top seller
  • Come essere felici in un mondo di merda

    Prezzo di listino €14,99
    Prezzo di listino €15,99 Prezzo di vendita €14,99
    Come essere felici in un mondo di merdaCome essere felici in un mondo di merda
  • Vincere scientificamente

    Prezzo di listino €14,99
    Prezzo di listino €15,99 Prezzo di vendita €14,99
    Vincere scientificamenteVincere scientificamente
    🎧 Audilibro e...
  • Reset!

    Prezzo di listino €14,99
    Prezzo di listino €15,99 Prezzo di vendita €14,99
    Reset!Reset!
    🎧 Audiolibro e...
  • Come realizzare cose meravigliose … in un mondo di merda!

    Prezzo di listino €14,99
    Prezzo di listino €15,99 Prezzo di vendita €14,99
    Come realizzare cose meravigliose … in un mondo di merda!Come realizzare cose meravigliose … in un mondo di merda!
  • Come avere idee fantastiche

    Prezzo di listino €14,99
    Prezzo di listino €15,99 Prezzo di vendita €14,99
    Come avere idee fantasticheCome avere idee fantastiche
  • Quaderno della GRATITUDINE, per sfiduciati cronici (e non)

    Prezzo di listino €12,99
    Prezzo di listino Prezzo di vendita €12,99
    Quaderno della GRATITUDINE, per sfiduciati cronici (e non)Quaderno della GRATITUDINE, per sfiduciati cronici (e non)
    Top seller! 🔥
  • Agenda Kintsugi - LAVENDER

    Prezzo di listino €19,99
    Prezzo di listino Prezzo di vendita €19,99
    Agenda Kintsugi - LAVENDERAgenda Kintsugi - LAVENDER
    Esaurito
1 di 8

Se vuoi una spedizione con  Prime Logo  puoi esplorare il nostro catalogo di libri anche direttamente su Amazon.