Se puoi sognarlo puoi farlo? Scopriamo se è vero…

Se puoi sognarlo puoi farlo? Scopriamo se è vero…



In questo articolo parliamo di:

, ,

Nella tua vita ti sarai imbattuto/a spesso nel concetto di visualizzazione.

Magari qualche amico appassionato di cultura orientale ti avrà detto che per raggiungere ogni tuo goal nella vita devi concentrarti su quello che desideri. Focalizzarti. Solo così il tuo destino cambierà il suo corso e ti permetterà di arrivare al traguardo.

O magari qualche amico un po’ più spirituale ti avrà suggerito di concentrarti su ogni cosa che vuoi che succeda nella tua vita, così che l’universo possa ascoltare la tua preghiera interiore e soddisfare i tuoi bisogni.

Magari sei stato a qualche corso di Programmazione Neurolinguistica, e lì ti hanno detto che per superare un esame o un colloquio è fondamentale chiudere gli occhi e immaginare te stesso mentre affronti la prova con enorme successo, con strette di mano e pacche sulla spalla. O magari avevi quell’allenatore che prima, di ogni grande competizione, ti diceva “stanotte devi sognare quel trofeo, immaginare di sollevarlo, e così avrai la mentalità da vincitore!”.

Insomma, sembrano proprio tanti i seguaci del pensiero secondo cui when you visualize, then you materialize. Ma a te, magari, tutte queste teorie sono sembrate mere superstizioni un po’ bislacche.

In questo articolo cercherò di affrontare il tema: davvero se visualizzi qualcosa, quel qualcosa accade? Davvero se puoi sognarlo puoi farlo?

L’attenzione selettiva

In realtà nella tua vita ti sarà già capitato di praticare la visualizzazione senza volerlo. E non vi era nulla di magico o paranormale dietro. Si trattava di un meccanismo cerebrale. Quante volte hai pensato di voler acquistare qualcosa, per esempio una nuova auto, ed ecco che improvvisamente in città ti appaiono cartelloni pubblicitari proprio della macchina che vuoi comprare? E noti anche che c’è un’offerta molto vantaggiosa per acquistarla! Un segno del destino? L’universo che ascolta la tua preghiera? Può darsi. Ma può anche darsi che quei cartelloni siano stati sempre lì, da settimane o da mesi, ma tu non ci hai mai prestato attenzione finché non è nato in te il desiderio di comprare quell’auto.

Questo fenomeno si chiama attenzione selettiva. Tutto parte dal definire cosa sia l’attenzione. L’attenzione è un meccanismo difensivo che il nostro cervello si è costruito dopo anni e anni di evoluzione. A livello sensoriale riceviamo quotidianamente un’infinità di stimoli. Il nostro cervello non ce la farebbe a processare tutto senza andare KO. L’attenzione ci serve a concentrarci su poche cose alla volta, selezionando con cura i bersagli del nostro focus. È il classico fenomeno del cocktail party: quando siamo a un aperitivo e parliamo con una persona, riusciamo a seguire il discorso anche se intorno a noi ci sono migliaia di altre conversazioni che potrebbero interferire e distarci.

Una interessante teoria sull’attenzione è quella del Filtro di Broadbent, del 1958. Al soggetto di un esperimento viene chiesto di concentrarsi sui segnali inviati a uno specifico orecchio, ignorando quelli che arrivano all’altro orecchio. Tale teoria afferma che la nostra mente funge da filtro per gli stimoli che riceve: qualcosa passa e viene elaborato, altre cose vengono ignorate o vengono immagazzinate per essere elaborate successivamente.

A questo punto possiamo affermare che la visualizzazione è davvero possibile. No, non ti chiedo di credere nella bontà dell’universo o nel potere della meditazione. Ti chiedo di usare quello che la scienza sa sull’attenzione. La visualizzazione può essere infatti il tuo modo di controllare l’attenzione selettiva. Se davvero funzioniamo con processi cognitivi che agiscono da filtro, possiamo essere noi a comandare il filtro.

Tu puoi dire alla tua mente di farti notare solo determinati annunci di lavoro, determinati tipi di persone sul tuo cammino, determinate locandine o banner che parlano di corsi che vorresti frequentare. Il web, l’intera città ti parleranno di cose che riguardano il tuo destino. Lo faranno attraverso elementi che erano sempre stati lì, ma che magari non avevi notato. Finché non ti sei concentrato.

Il potere neurobiologico della visualizzazione negativa

Nel mondo dei guru e del self-help si sente spesso parlare di visualizzazione positiva, ma la verità è che la scienza suggerirebbe qualcosa di profondamente diverso in termini di efficacia ed efficienza. 

La visualizzazione negativa infatti, ovvero immaginare gli scenari in cui si vivono le conseguenze negative del non aver fatto ciò che si avrebbe dovuto, può essere estremamente più efficace dal punto di vista neurobiologico rispetto alla visualizzazione positiva. Quando difatti siamo "eccessivamente ottimisti" riguardo al raggiungimento dei nostri obiettivi, il cervello rilascia dopamina, il neuromodulatore associato alla ricompensa e questo vero e proprio "premio anticipato" può farci sentire come se avessimo già raggiunto il nostro scopo, riducendo in teoria la motivazione a lavorare sodo per ottenerlo realmente.

D'altra parte siamo biologicamente costruiti perché le immagini negative abbiano un impatto molto più robusto sulla nostra coscienza e prospettiva; la visualizzazione negativa pertanto può attivare in maniera molto più efficace il nostro sistema limbico, la parte del cervello responsabile delle emozioni e della motivazione. Immaginare gli insuccessi che emergeranno se non lavoriamo duro può far emergere con enorme potenza sentimenti di ansia e paura, che possiamo convogliare in stress positivo che ci aiuti a rimanere concentrati, a tenere vivo l'obiettivo nella nostra mente e ad adottare pertanto tutte le misure necessarie con cui per evitare ciò che vogliamo allontanare dalla nostra vita. Magari spiacevole, ma straordinariamente efficace dal punto di vista neurobiologico. Chi l'ha detto d'altronde che tutto il percorso deve essere piacevole, sempre?

Consiglio pratico: bilancia visualizzazione positiva e negativa

Nonostante ciò che abbiamo appena visto sia scolpito a fuoco nella nostra biologia, è possibile che alcuni di voi possano comunque continuare a storcere il naso di fronte all'idea di una visualizzazione "estremamente" negativa. Ragion per cui la pratica ideale potrebbe risiedere in un rapporto 80/20: visualizzazioni per lo più (circa 80% del tuo tempo) negative, con qualche concessione (20% delle volte) di visualizzazione positiva, che ti dia delle "giuste" scariche di dopamina, senza eccessi dannosi, e letteralmente autopiloti il tuo focus. Concediti di esplorare sia le vette delle tue ambizioni che le possibili valli di delusione, ma fallo come se dovessi cucinare una ricetta sofisticata, in cui i dosaggi degli ingredienti fanno la differenza. Questo potrà aiutarti a sviluppare una visione più completa e realistica dei tuoi obiettivi, e di sfruttare appieno i vantaggi biologici e psicologici di ogni lato della medaglia.

 

Selezionati dal team

Connettiti, contattami, scambiamoci idee!

Profile Picture

Danilo Lapegna

CEO e Founder del "Kintsugi Project"

Prima volta qui? Benvenuto/a nel Kintsugi Project!"

Tantissimi contenuti gratuiti settimanali a tema benessere, formazione, filosofia, creatività, eccellenza.
+50.000 libri venduti, tra cui il best seller Amazon di psicologia di Dicembre 2023
Citati su Il Fatto Quotidiano come esempio virtuoso di self publishing

Scopri di più
  • Neurohacking

    Prezzo di listino €17,99
    Prezzo di listino Prezzo di vendita €17,99
    NeurohackingNeurohacking
    💎 Top seller
  • Come essere felici in un mondo di merda

    Prezzo di listino €14,99
    Prezzo di listino €15,99 Prezzo di vendita €14,99
    Come essere felici in un mondo di merdaCome essere felici in un mondo di merda
  • Vincere scientificamente

    Prezzo di listino €14,99
    Prezzo di listino €15,99 Prezzo di vendita €14,99
    Vincere scientificamenteVincere scientificamente
    🎧 Audilibro e...
  • Reset!

    Prezzo di listino €14,99
    Prezzo di listino €15,99 Prezzo di vendita €14,99
    Reset!Reset!
    🎧 Audiolibro e...
  • Come realizzare cose meravigliose … in un mondo di merda!

    Prezzo di listino €14,99
    Prezzo di listino €15,99 Prezzo di vendita €14,99
    Come realizzare cose meravigliose … in un mondo di merda!Come realizzare cose meravigliose … in un mondo di merda!
  • Come avere idee fantastiche

    Prezzo di listino €14,99
    Prezzo di listino €15,99 Prezzo di vendita €14,99
    Come avere idee fantasticheCome avere idee fantastiche
  • Quaderno della GRATITUDINE, per sfiduciati cronici (e non)

    Prezzo di listino €12,99
    Prezzo di listino Prezzo di vendita €12,99
    Quaderno della GRATITUDINE, per sfiduciati cronici (e non)Quaderno della GRATITUDINE, per sfiduciati cronici (e non)
    Top seller! 🔥
  • Agenda Kintsugi - LAVENDER

    Prezzo di listino €19,99
    Prezzo di listino Prezzo di vendita €19,99
    Agenda Kintsugi - LAVENDERAgenda Kintsugi - LAVENDER
    Esaurito
1 di 8

Alcuni link che conducono ad Amazon potrebbero essere link affiliati. Questo significa che potremmo guadagnare una commissione sui tuoi acquisti effettuati tramite tale link.