5 cose che le persone di successo fanno appena sveglie

5 cose che le persone di successo fanno appena sveglie

Una routine mattutina di successo

Di certo non serve che sia io a dirtelo: ma la routine mattutina impatta completamente il resto della tua giornata. Il modo in cui affronti il risveglio e quello che fai da quando apri gli occhi a quando inizi le tue attività è fondamentale per decretare che tipo di giornata sarà la tua. Basta alzarsi poco riposati ed ecco che ne risentirà il nostro umore. Basta alzarsi in ritardo ed ecco che ne risentiranno le nostre gambe, costrette a inseguire a perdifiato l’autobus prima di perderlo! È risaputo quanto una buona morning routine sia benefica e di certo ti sarai imbattuto o imbattuta in numerosi articoli che ti danno consigli su cosa fare al mattino per affrontare la giornata con la giusta carica ed efficienza. Fammi indovinare: il 90% di questi articoli ti diceva di iniziare il dì con un bicchiere di limone e acqua calda per promuovere la digestione e attivare il cervello, vero? Lungi da me dire che non sia una buona idea, ma io oggi sono qui per darti consigli meno ritriti e di diverso tipo. Ho studiato per te le routine mattutine di diverse persone di successo. Geni tech, miliardari, sportivi, politici. Sono partito da Elon Musk e arrivato persino a Margaret Thatcher e Frank Lloyd Wright (quest’ultimo si alzava addirittura alle 4!).

Ne ho tratto 5 consigli pratici, utili ed essenziali su cosa fare la mattina. O meglio: cosa puoi fare tu già da domattina, ispirandoti da persone che nella vita sono produttive e hanno successo?

Le 5 cose da fare appena svegli

  1. Inizia la giornata con attività fisica. Lo so, lo so che appena svegli si hanno appena le forze per lavarsi i denti e dar da mangiare al gatto, ma in realtà fare movimento al mattino è proprio lo stratagemma migliore per fare il pieno di energie. Serve non solo a bruciare grassi ma anche a trasmettere positività e sciogliere lo stress. Grazie allo sport, ti potrai dedicare al lavoro e allo studio con una forza che non ti aspettavi di avere al mattino presto. Inoltre pensa a questo: quante volte ti prometti di dedicarti allo sport dopo la giornata lavorativa, ma poi quando arrivi al tardo pomeriggio non hai più tempo, o forza, o voglie. Allenati al mattino presto dunque: non avrai scuse e avrai smarcato il primo atto di amore verso te stesso!
  2. Fai una sana colazione. Lo so che ti ho promesso di non nominare l’acqua calda e limone, ma non si può non citare l’importanza del pasto mattutino. A meno che tu non stia seguendo una dieta particolare, come quella del digiuno intermittente, la colazione è un altro rito cui dedicarsi con precisione e pace. Quante volte beviamo un caffè al volo, ustionante, e usciamo di casa correndo sempre per prendere il suddetto autobus? Anche la colazione è un atto d’amore e deve essere fatta non in maniera sbrigativa o disordinata ma in modo mindfulness. Cioè va goduta. Deve trasmettere pace. Un consiglio pratico per aiutarti a non saltare questo pasto è: creati un menu variabile per la colazione. Questo ti invoglierà la mattina a mangiare, avendo diverse opzioni nei diversi momenti della settimana. E approfittane per mangiare qualcosa di salutare, così da regolare già il tuo organismo su pasti sani ed equilibrati. Sì, te l’hanno detto tutti, ma te lo dico anche io: taglia gli zuccheri! Utilizza bevande non zuccherate, frutta, anche sani carboidrati salati. E inizia a bere acqua già dalla colazione. Inizia, sottolineo. Dovrai continuare a tenerti idratato per il resto del dì!
  3. Fai un piano della giornata. Ebbene sì. La mattina può essere l’occasione d’oro per organizzare la giornata. In questo modo, il giorno che ti attende, fosse anche un temibile lunedì, non sarà un’ombra di incertezze e stress. Sarà qualcosa che saprai affrontare step by step. E questo perché avrai settato le priorità. Organizzare le cose da fare la mattina, nella tranquillità e nel silenzio, assicura di poter stilare una to do list ben ponderata e di avere una visione chiara dei task che ci aspettano. Altra cosa: mentre fai questo piano, cerca di non procrastinare. Ecco un’abitudine che le persone di successo non hanno mai: procrastinare. Hai mai notato i tuoi colleghi che la mattina, appena acceso il pc, vedono quella e-mail cui non rispondono da settimane e piuttosto che affrontarla si rifugiano alla macchinetta del caffè? O i tuoi compagni di corso che fanno mille pause sigaretta prima di affrontare quel capitolo che proprio non va giù? Questo non fa che tardare e rendere ancora più spaventoso il task. Tu domina la paura e fai l’esatto contrario: comincia il tuo piano con le cose più complicate, impattanti. Certo, sarà un bello sforzo da fare a inizio giornata. Ma almeno ti sarai tolto il peggio. E da lì sarà tutta discesa!
  4. Medita e visualizza. La chiave per far sì che la morning routine diventi parte integrante del nostro successo è questa: io la mattina ho il potere di decidere tutte le cose che voglio ottenere. Ogni giorno è un dono, e io come voglio sfruttarlo? Lo sai che spesso ti consiglio la visualizzazione, come tecnica di ispirazione orientale ma be usata anche da occidentalissimi manager. Visualizza i tuoi goal. Visualizza te stesso mentre li raggiungerai. Visualizza te stesso mentre affronti le sfide che ti aspettano. E sì, anche mentre celebri il meritato successo che sicuramente avrai. Questo ti aiuterà molto anche perché si dice che l’universo tende a darci proprio quello che gli chiediamo, ma dobbiamo chiederglielo con cuore convinto e tenace.
  5. Fa’ in modo che la tua routine mattutina sia sana. Anche qui acqua e limone non c’entrano! Qualsiasi sia il tuo piano, qualsiasi sia il modo in cui organizzi i 4 consigli precedenti, fai in modo che la tua routine sia sana. Ovvero che sia, per il tuo spirito, rasserenante, purificatrice. Prova ad alzarti ogni giorno alla stessa ora. Crea un’abitudine. E mi raccomando: non guardare il telefono come prima cosa al mattino. Non essere dipendente dallo schermo. Non essere incollato a scrollare le storie e le vite degli altri mentre perdi minuti preziosi della tua stessa vita. Non bruciare nemmeno un minuto. Fai un esperimento: prova a ignorare il cellulare per diverse ore, anche fino a pranzo. Senza guardarlo mai! Noterai, quando ti ricolleghi, che non è successo nulla di madornale! Non sei rimasto tagliato fuori da nulla di così urgente che non potesse aspettare l’ora di pranzo. Piuttosto, se ti rimane tempo libero la mattina dopo tutte le buone prassi che ti ho consigliato, leggiti un libro anche fosse per una mezzoretta. Molto più sano, non trovi?

Il buongiorno si vede... dalla notte prima!

L’ultimo consiglio che mi sento di darti è qualcosa che proviene dalla mia esperienza, e non già dalle routine di persone di successo che mi sono trovato, come ti dicevo, a studiare. E per esperienza io so che per avere un ciclo di risvegli positivi ed energici bisogna lavorare sullo step precedente: come si dorme. Il ritmo circadiano, ovvero il nostro processo interno che regola sonno e veglia, si basa sulla stabilità. Andare a letto e svegliarsi alla stessa ora permetterà al tuo corpo di capire quando è il momento di sonno e veglia e dunque essere preparato. E quindi vuol dire non dover più affrontare quei tragici momenti in cui si rimanda la sveglia di 5 minuti per una trentina di volte di fila. Un sonno irregolare e irrequieto, inoltre, impedisce al tuo corpo di regolare gli ormoni che servono da propulsione per il ritmo circadiano. E questo impatterà il tuo giorno successivo, inquinando anche l’efficacia dei 5 step che ho segnato per te. Avrai tanta voglia di dormire e ben poca di fare sport, leggere o meditare. Dunque migliora le tue notti per migliorare il tuo giorno. E per migliorare la tua stessa vita!

1 di 6